Convenzioni

Convenzioni (2)

Il ruolo della normazione tecnica volontaria UNI a supporto della competitività e dell’innovazione delle imprese è in costante crescita.

Per gli iscritti all’ANCE è possibile per tutto il 2017 visualizzare sul proprio computer i testi integrali delle norme UNI (nella modalità di sola consultazione on- line senza scarico o stampa del documento) al prezzo forfettario di € 300,00 + iva.

Leggi la scheda e sottoscrivi l’abbonamento.

* * * * *

Convenzione UNI per la consultazione delle norme tecniche

Come sottoscrivere/rinnovare l'abbonamento

La Convenzione per il 2017, acquistabile da subito, ad un prezzo di 300,00 €/anno (+IVA) non frazionabile, decorre dalla data di attivazione e scade il 31 dicembre 2017.

Per rinnovare la Convenzione per il 2017 le imprese, che abbiano sottoscritto la medesima per il 2016 e che risultino ancora associate ad Ance, debbono semplicemente accedere al proprio spazio personale sul sito web dell'UNI e procedere al rinnovo cliccando sull'apposita voce "Acquista abbonamento UNI".

Per sottoscrivere la convenzione per la prima volta, le imprese devono comunicare ad Ance (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.) la volontà di sottoscrivere l'abbonamento, corredata dei seguenti dati: ragione sociale, sede, codice fiscale e partita IVA, recapito telefonico, e-mail e nominativo di contatto.

L'Ance inoltra la richiesta e i dati all'UNI che provvede a fornire direttamente all'impresa interessata tutte le informazioni necessarie per completare l'adesione e iniziare ad utilizzare il servizio.

UNI provvederà ad inviare le credenziali (Iogin e password) per l'accesso al servizio solo in seguito a:

- il pagamento anticipato dell'intero prezzo dell'abbonamento, quantificato in 300,00 €/anno (+IVA) per la consultazione delle norme UNI fino al31 dicembre 2017;

- l'accettazione delle condizioni previste nel "Contratto per la fornitura del servizio di abbonamento".

Come funziona la consultazione

Una volta sottoscritto il contratto e versato l'importo dovuto, il cliente accede alla consultazione dei testi integrali delle norme tecniche tramite il sito internet UNI.

L'accesso - riservato al cliente e inteso solo per uso interno - avviene tramite specifiche login e password personali non cedibili. Ogni combinazione di login e password dà diritto a un solo accesso contemporaneo alla banca dati delle norme.

Sono consultabili tutte le norme UNI, i recepimenti di norme EN nonché le adozioni italiane di norme ISO (sia i testi in vigore che quelli di edizioni ritirate e/o sostituite).

L'aggiornamento delle norme avviene in continuo.

La consultazione può avvenire 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, tramite collegamento ad internet.

L'abbonamento dà diritto alla consultazione dei testi integrali delle norme, non al download dei file né alla stampa.

Il servizio di consultazione decorre dalla data di attivazione e resta attivo fino a tutto il 31 dicembre 2017.

ANCE PADOVA – SPORTELLO MEPA. 

Presso Ance Padova è aperto lo Sportello MEPA, cui le imprese possono rivolgersi per ottenere tutte le informazioni sull'utilizzo della piattaforma di e-procurement di Consip per presentare la domanda di abilitazione e per l'assistenza nelle operazioni all'interno del MEPA.

Rivolgersi a: avv. Francesca Zotti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

link: www.acquistiinrete.it

Consip Public

Il Mercato Elettronico della PA

Il Mepa: cos’è

Il Mercato Elettronico della PA (MEPA) è uno strumento di eProcurement pubblico, gestito da Consip per conto del Ministero Economia e Finanze. Si tratta di un mercato interamente virtuale in cui le amministrazioni acquirenti e i potenziali fornitori si incontrano, negoziano e perfezionano on line contratti di fornitura legalmente validi. L’utilizzo della firma digitale infatti permette a PA e fornitori di conferire valore legale ai documenti pubblicati e consentire il perfezionamento dei contratti di acquisto.

Le PA possono ricercare, confrontare ed acquisire i beni ed i servizi, per valori inferiori alla soglia comunitaria, proposti dalle aziende fornitrici “abilitate” a presentare i propri cataloghi sul sistema. I prodotti ed i servizi sono presentati in cataloghi strutturati e descritti nel rispetto di formati standard e secondo le regole e le condizioni definite da Consip per ciascun bando merceologico. Gli acquisti possono essere effettuati secondo 2 modalità: l’Ordine diretto (ODA),cioè l’acquisto diretto da catalogo in base alle offerte pubblicate dai fornitori, ola Richiesta di offerta (RdO) grazie alla quale l’amministrazione può richiedere ai fornitori, selezionandoli liberamente tra quelli abilitati, diverse e ulteriori offerte personalizzate sulla base di specifiche esigenze.

Vai nel sito e guarda: tutte le PA che utilizzano il MEPA per i propri acquisti

Le novità introdotte dai decreti sulla spending review

L’art. 7 co. 2 del decreto n. 52/2012 - disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica - convertito con modificazioni in L. 6 luglio 2012, n. 94, - modifica il comma 450 dell’art.1 della Legge 296/2006 (Legge Finanziaria 2007) che prevedeva l’obbligo di adesione al Mercato Elettronico della PA per le Amministrazioni Centrali e Periferiche, estendendo tale obbligo alle restanti Amministrazioni pubbliche (di cui all'articolo 1 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165).

Il d.l. 6-7-2012 n. 95, convertito in legge 7 agosto 2012, n. 135 all’art. 1, rubricato <Riduzione della spesa per l'acquisto di beni e servizi e trasparenza delle procedure> ha stabilito – a far data dal 15 agosto 2012 - la nullità dei contratti stipulati in violazione dell'articolo 26, comma 3 della legge 23 dicembre 1999, n. 488 e dei contratti stipulati in violazione degli obblighi di approvvigionarsi attraverso gli strumenti di acquisto messi a disposizione da Consip S.p.A.- a tanto aggiungasi che,  tale violazione, costituisce illecito disciplinare ed è causa di responsabilità amministrativa.

Vai nel sito e guarda: la tabella obblighi e facoltà

I vantaggi per le imprese nell’utilizzo del Mepa

  • disponibilità di un nuovo canale di vendita verso la PA senza spese di ammissione con conseguente ampliamento del mercato potenziale e della visibilità della propria offerta
  • diminuzione dei tempi e dei costi di vendita derivante dalla riduzione dei costi di intermediazione e di gestione del processo di vendita

–      sensibile riduzione della documentazione da presentare per ogni gara

–      maggior snellezza e velocità delle fasi di presentazione dell’offerta grazie anche alla chiarezza e completezza della documentazione di bando già predisposta

  • aggiornamento della propria offerta grazie al dinamismo dei cataloghi che permette di attuare delle specifiche strategie commerciali volte ad esempio a smaltire overstock o saturare la propria capacità produttiva

Vai nel sito e guarda: quali imprese già utilizzano il Mepa per vendere alle PA

Cosa puoi vendere con il Mepa

Possono richiedere l’abilitazione al Mercato Elettronico tutte le imprese che abbiano prodotti presenti nei capitolati tecnici dei bandi pubblicati nel Mepa. Tali bandi si riferiscono alle seguenti categorie merceologiche:

  • Arredi e complementi di arredo
  • Beni e servizi ICT
  • Beni e servizi per la Sanità
  • Cancelleria ad uso ufficio e didattico
  • Carburanti combustibili lubrificanti e liquidi funzionali
  • Conduzione e manutenzione impianti Termoidraulici e di Condizionamento
  • Facility Management Urbano
  • Farmaci Vaccini, Emoderivati e Soluzioni Infusionali
  • Fonti rinnovabili
  • Formazione
  • Materiale elettrico
  • Materiale igienico sanitario
  • Mobilità e monitoraggio
  • Prodotti accessori e materiali di consumo per l'ufficio
  • Prodotti alimentari
  • Prodotti, materiali e strumenti per Manutenzioni, Riparazioni ed Attività operative
  • Servizi di igiene ambientale
  • Servizi di Informazione, Prodotti Editoriali e Servizi Connessi
  • Servizi di logistica
  • Servizi di manutenzione degli  impianti antincendio
  • Servizi di manutenzione impianti elettrici
  • Servizi di manutenzione impianti elevatori
  • Servizi di raccolta e recapito degli invii postali
  • Servizi per eventi
  • Soluzioni per la scuola: MEPI
  • Servizi sociali
  • Servizi di accertamento e riscossione dei tributi
  • Servizi di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)
  • Servizi di supporto alle attività delle Pubbliche Amministrazioni
  • Servizi di valutazione della conformità
  • Servizi professionali

Vai nel sito e guarda: tutti i beni e servizi per cui puoi richiedere l’abilitazione

Cosa devi fare per abilitarti al Mepa

Condizione necessaria per poter richiedere l’abilitazione al Mepa è quella di offrire un bene/servizio tra quelli presenti all’interno dei capitolati tecnici dei bandi pubblicati. Occorre inoltre avere un PC, la connessione ad Internet e la firma digitale.

Per aiutare le imprese ad abilitarsi, Consip e ANCE PADOVA hanno attivato sul territorio uno Sportello al quale le imprese possono rivolgersi per ricevere spiegazioni sulle modalità di utilizzo del Mercato Elettronico, per presentare la domanda di abilitazione e per essere assistite anche in seguito ad operare sul Mercato Elettronico.

ANCE PADOVA – SPORTELLO MEPA

Le imprese che vogliono abilitarsi presso lo sportello dovranno essere munite di:

  • Kit di firma digitale (smart card) del legale rappresentante e pin; Lettore smart card compatibile con la firma; ovvero Business Key;
  • La visura camerale per indicare i dati identificativi dell'impresa: la sede legale, i dati del registro imprese, Amministratori, Poteri, l’oggetto sociale.
  • Dati di Iscrizione all’INPS per indicare la Matricola aziendale INPS;
  • Dati di Iscrizione all’INAIL per indicare il Codice Ditta INAIL e la Posizione Assicurativa Territoriale - P.A.T.;
  • CCNL applicato ed il Settore;
  • Verranno richieste inoltre le seguenti dichiarazioni
  • Fatturato specifico relativo all'anno precedente la richiesta;
  • 1 catalogo cartaceo/elettronico con i prodotti che si vogliono inserire nel catalogo on line
banner-rassegna-stampa
banner-parlamento
attivita-ue-banner
FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditTechnoratiLinkedinRSS FeedPinterest

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo